COME MANTENERE IL PESO PERSO

Mantenere il peso perso è stato descritto come il “tallone d’achille” dei programmi mirati alla perdita di peso. Un interessantissimo lavoro pubblicato sul Health & Fitness Journal, ha messo in luce come alcune persone siano riuscite non solo a perdere peso ma anche a mantenere il peso perso senza il classico effetto ad elastico che purtroppo capita a molti soggetti che intraprendono programmi di dimagrimento. Il Registro Nazionale per il Controllo del Peso (The National Weight Control Registry, NWCR) è stato fondato nel 1994 per cercare di rispondere principalmente a due domande:
1) ci sono degli individui che raggiungono l’obiettivo di mantenere nel tempo la perdita di peso?
2) Quali sono le strategie che hanno permesso a questi individui di avere successo?
Negli ultimi 15 anni sono stai messi sotto osservazione più di 6000 individui che hanno raggiunto con successo la perdita di peso. Attività fisica, comportamenti alimentari ed andamento del peso sono stai messi sotto osservazione. Per partecipare allo studio i soggetti dovevano essere almeno maggiorenni ed aver raggiunto una perdita di peso del 10% mantenuta per almeno un anno.
Dallo studio di questi individui si possono ricavare i seguenti sette punti “chiave”:
1) Alto livello di attività fisica: più della metà dei membri del NWCR avevano una spesa energetica superiore alle 2000 kcal/settimana (200 min di esercizio moderato intenso)
2) Poco tempo passato davanti alla televisione: il 63% dei membri del NWCR guardavano la TV  meno di 10 ore alla settimana
3) Ridotto apporto calorico e di grassi: il consumo riportato dai membri era di circa 1380 kcal al giorno di cui meno del 30% provenienti dai lipidi
4) Aderenza alla dieta: i membri del NWCR tendevano a non cambiare gli alimenti consumati, mantenendo le loro buone abitudini, anche nel fine settimana ed in vacanza
5) Consumo della prima colazione: il 78% dei membri consumava regolarmente la prima colazione migliorando così nel resto della giornata il controllo sul consumo alimentare
6) Controllo sul cibo: i membri del NWCR esercitavano una forte azione di controllo sulla loro alimentazione. Solo raramente gli capitava di cedere a stimoli interni (es. emotivi) ed esterni (es. cibi appetibili).
7) Auto monitoraggio: più della metà dei soggetti si pesava con cadenza settimanale e teneva registrato il proprio apporto di cibo.
Questo lavoro permette di sottolineare l’importanza del binomio alimentazione – attività fisica che, unitamente all’automonitoraggio, è l’unica vera strada da perseguire per chi vuole definitivamente perdere peso. Il cambiamento dello stile di vita in quest’ottica è assolutamente indispensabile. Metodi più semplici ma poco scientifici per perdere peso finiscono per aumentare solamente gli insuccessi e con essi i sensi di frustrazione.
Thomas GJ Bond DS, Hill JO, Wing RR. The National Weight Control Registry: A Study Of “Successful Losers”. ACSM’S Health & Fitness Journal; 2011 Mar/Apr; 15(2):8-12.

You may also like