AOP e Attività Fisica

In pazienti con arteriopatia obliterante periferica, sintomatica o no, un programma di attività fisica è in grado di migliorare la resistenza allo sforzo e la qualità della vita.
Queste le conclusioni di uno studio appena pubblicato su Jama (2009 Jan 14;301(2):165-74) che per la prima volta ha indagato gli effetti dell’attività fisica in soggetti con Aop anche non sintomatici. Sono state coinvolte 156 persone, nell’80% dei casi senza claudicatio.
Per sei mesi hanno seguito, sotto osservazione, un programma che prevedeva sei minuti al giorno di camminata su tapis roulant, evidenziando alla fine, una performance migliore in termini di distanza coperta (36 metri in più rispetto a 15 metri in meno dei controlli) e di tempo di resistenza (3 minuti e mezzo in più). Inoltre, si è registrato un miglioramento del flusso sanguigno a livello dell’arteria brachiale, indice del fatto che i benefici derivano proprio dalle ricadute dell’esercizio fisico sulla circolazione in generale.
Questo il commento degli autori: «I medici dovrebbero incoraggiare tutti in pazienti con Aop, e non soltanto i sintomatici, a intraprendere programmi di attività fisica regolare. Il regime raccomandato è di 40 minuti di camminata tre volte a settimana per almeno sei mesi, sempre sotto lo stretto  controllo di un personal trainer.

 

Scarica l’abstract dell’articolo

 

 

You may also like