Endurance : Sport Drink sì o no?

Ciclismo-e-bere-2-300x199Ci sono evidenze scientifiche concordanti che dimostrano l’importanza di utilizzare una bevanda contenente anche carboidrati (CHO) durante prestazioni aerobiche prolungate (>1h). Assumere una bevanda contenente zuccheri durante esercizi aerobici, anche ad alta intensità (>75%VO2max) è utile per ritardare la fatica e migliorare le prestazioni (Jeukendrup, 2011).

Si pensa che i principali meccanismi responsabili di tali effetti sono il mantenimento dei livelli di glucosio e del tasso di ossidazione dei carboidrati, il risparmio di glucosio epatico e forse anche muscolare e l’attenuazione della risposta ormonale negativa che induce l’immunosoppressione post esercizio che sembra essre correlato tra le varie cause ad un innalzamento dei livelli di Cortisolo nel post Esercizio .
Scopo di questo studio era quello di valutare l’effetto dell’ingestione di fluidi contenenti diverse concentrazioni di carboidrati (CHO=0%, 1,5% e 7%) sulla risposta immunitaria da stress acuto indotto dall’esercizio aerobico di lunga distanza ad alta intensità.
Questo trial randomizzato condotto in doppio cieco con placebo, ha incluso 16 soggetti fisicamente attivi di ambo i sessi, i quali dovevano compiere tre prove di corsa al 75% del VO2mx: 20km (maschi) e 18km (femmine), eseguiti al coperto (T° ambiente di 18° e umidità relativa 65%). Le tre prove sono state effettuate con un periodo di riposo di 7 giorni l’una dall’altra e nello stesso orario della giornata (10.00-12.00), per evitare il possibile effetto dell’orario su alterazioni del sistema immunitario, ai soggetti è stato chiesto inoltre di minimizzare i fattori che avrebbero contribuito ad una maggior produzione di ormoni implicati con la risposta allo stress, infine, tutti hanno eseguito la stessa colazione prima di ogni prova.
I soggetti dovevano dunque assumere 200ml dello sport drink (CHO-1,5%, o CHO-7% o Placebo CHO-0%) subito prima dell’inizio della corsa e poi ad intervalli costanti ogni 4km (maschi) e 3,5km (femmine) per un totale di 1 litro .
Il prelievo ematico è stato effettuato a riposo (pre esercizio) e subito dopo la prova (post esercizio).
Dopo la prova si è verificato un aumento significativo del Cortisolo nel gruppo placebo e nel gruppo CHO-1,5%, ma non nel gruppo CHO-7%, oltre ad un aumento significativo dei leucociti e neutrofili nel gruppo placebo ma non nei gruppi CHO-1,5% e 7%.
Questo lavoro ha confermato i risultati di altri studi precedenti, indicando che l’ingestione di uno sport drink contenente carboidrati se comparato con sola acqua è associato ad un minore aumento del numero dei leucociti circolanti. Inoltre, un aumento significativo dei livelli di cortisolo non si verificano se viene consumato uno sport drink contenente il 7% di carboidrati.
Sembra che ci sia un andamento dose dipendente all’ingestione dei carboidrati sull’effetto della risposta immunitaria indotta dallo stress dell’esercizio.

Take Home Message

L’assunzione di uno Sport Drink (con una percentuale di Zuccheri dal 4 al 7%) durante l’esercizio di Endurance ad alta Intensità (> 1 h) potrebbe ridurre i livelli di Cortisolo sia durante che dopo l’esercizio e contribuire a mitigare lo stress sul Sistema Immunitario conseguente ad un Esercizio Fisico ad Alta Intensità e Lunga Durata .

Link all’articolo 

 

styven

Styven Tamburo
Angelini Endocrinology Sport Nutrition Center 
S.Tamburo@fabrizioangelini.it 

 

Continue Reading

Riccardo Bardelli 7° assoluto alla 9 Colli!!!

2013_bardelli_nove-colliRiccardo Bardelli farmacista Fiorentino ha terminato con il settimo posto assoluto la  9 Colli una delle corse più affascinanti e dure della lunghezza di 202 Km in 24H e 10 ‘ , Riccardo da novembre ah seguito presso il ns Centro di Endocrinologia Nutrizione e Sport  un accurato programma di nutrizione supplementazione personalizzato con valutazioni mensili dello stato antropometrico, ormonale, ematochimico e negli ultimi 10 gg e durante e dopo la gara si è sottoposto  ad una serie di valutazioni dello stato di fatica , emetochimico, psicologico ed endocrino che a breve saranno valutate dal nostro staff.

 

Intanto un Grande Complimento per la serietà e la tenacia ocn cui ha seguito i nostri programmi e il suo programma di allenamento per Noi la soddisfazione di aver ricevuto oggi un suo sms dopo l’arrivo che recitava così

Prof ho fatto il botto: 7′ assoluto e primo di categoria! Giro d’onore fra i ciclisti e podisti + intervista! Sono felicissimo! 24h10′ Stasera premiazioni rientro domani mattina. A domani”

Grande Riccardo da tutto lo Staff!!!

Continue Reading

Le Analisi da Fare per il Podista

Il podista amatoriale spesso non controlla nè l’alimentazioone nè il suo stato di salute pur se si sottopone ad  allenamenti e gare di intensità e durata simili ad un atleta professionista.

La visita di idoneità pur se indispensabile quando si corrono gare competitive non sempre (anche perchè ha cadenza annuale) può da sola valutare lo stato di forma fisica e soprattutto il reale stato di salute di un atleta amatoriale per non dire poi di chi corre le non competitive senza sottoporsi ai normali controlli.

In questo video Fabrizio Angelini ci spiega in maniera chiara e sintetica quali sono gli esami ematochimici e strumentali da eseguire prima di iniziare e durante (almeno ogni tre mesi) la  stagione agonistica ma anche non agonistica nel podismo.

 

Scarica il Video sulle Analisi da fare nel Podista

Continue Reading