Obesità e Rischio di Cancro alla Tiroide

Il Cancro della  tiroide è un Tumore sempre più frequente e,  pur se c’è una certa tendenza a descriverlo come a “Good Cancer”,   è sempre una Neoplasia con possibilità di metastastizzare sia localmente che a distanza.
Tra le cause genetiche e ambientali che possono favorire lo sviluppo della malattia , nel caso del Tumore Tiroideo si possono annoverare  alcune carenze micronutrizionali (Iodio e Selenio)  , il contatto a scopo diagnostico o  terapeutico o di lavoro con le Radiazioni Ionizzanti, alcuni “Endocrine Disruptors” (elementi interferenti con la funzione e il metabolismo delle cellule tiroidee) presenti negli alimenti e/o nell’ambiente  e problemi metabolici come l’Insulinoresistenza, l’Iperglicemia, le Dislipidemie , l’Ipertensione Arteriosa più o meno associate all’Obesità  .
Un recente studio pubblicato su Thyroid nel 2019 dal titolo  ” Metabolic Obesity Phenotypes and Thyroid Cancer Risk : A Cohort Study “ha cercato di mettere a fuoco la correlazione tra Obesità e Cancro Tiroideo .
Lo studio ha incluso 255.051 pazienti di maggiore età ,  che sono stati valutati in follow-up per 5 anni .
I partecipanti allo studio che non erano affetti, al momento dell’inizio della Ricerca,  da Tumore Tiroideo  sono stati valutati nel tempo per vari aspetti della loro salute compresa la valutazione antropometrica (Peso , Altezza e Circonferenza Vita) ,  Glicemia , Colesterolo Tot. , LDL , HDL, Trigliceridi, , l’Insulina, gli Ormoni Tiroidei , il TSH e la  Pressione Arteriosa .
Nel follow up  l’incidenza del carcinoma tiroideo è stata quindi stimata per categoria di Indice di Massa Corporea (BMI) e Circonferenza della Vita in uomini e donne .
Complessivamente, 1037 uomini e 1890 donne hanno sviluppato il cancro alla tiroide. Gli autori hanno evidenziato come un  un indice di massa corporea più elevato era associato ad un aumentato rischio di sviluppare il Cancro alla Tiroide negli uomini privi di anomalie metaboliche mentre nelle donne l’incidenza del Tumore Tiroideo era maggiore in quelle che presentavano complicanze metaboliche , in ambedue i sessi il rischio era maggiore nei pazienti che presentavano una maggiore Circonferenza Vita.

TAKE HOME MESSAGE 
  • Il Cancro della Tiroide è un Tumore sempre più frequente ma con ottime possibilità di guarigione 

  • Vari fattori predispongono alla Malattia  Tumorale Tiroidea :
– Fattori Genetici
– Carenze Nutrizionali Iodio, Selenio ad esempio
– Contatto a scopo terapeutico o diagnostico con Radiazioni Ionizzanti
– Endocrine Disruptors (fattori interferenti con la funzione e il metabolismo delle cellule tiroidee ) presenti nell’ambiente e/o negli alimenti
  • Vari Studi inoltre hanno evidenziato , come nello studio che abbiamo valutato in questo articolo, una correlazione tra Obesità e Cancro Tiroideo con una forte  incidenza sia nei maschi che nelle femmine affette da Obesità ma maggiore nelle femmine che avevano già  problemi metabolici quali Iperglicemia, Dislipidemia , Insulinoresistenza 

  • La valutazione della Funzione Tiroidea e dell’Ecografia Tiroidea dovrebbe dunque essere sempre eseguiti  sia alla I° valutazione che anche nel Follow UP di un paziente Obeso come del resto essoprima di essere sottoposto ad una Terapia Nutrizionale , di Attività Fisica, Farmacologica , Chirurgica , o Psicologica DEVE essere valutato per le eventuali Comorbilità, Metaboliche, Cardiocahe, Respiratorie, Ortopediche, Piscologiche/Psichiatriche
Continue Reading

Quando si deve effettuare la Terapia con 131 Iodio per l’ablazione del residuo tiroideo nel Cancro della Tiroide ?

I pazienti affetti da Cancro della Tiroide hanno in genere una buona prognosi in quanto dopo l’intervento in genere di Tiroidectomia Totale c’è la possibilità nei Carcinomi a medio/alto rischio di diffusione di eseguire una distruzione del residuo tiroideo mediante la somministrazione di una pillola contente lo iodio radioattivo che viene captato dalle cellule tiroidee sia sane che cancerose , però permane il dubbio sui tempi di somministrazione di questa Terapia .

Uno studio pubblicato su Clinical Endocrinology nel febbraio 2018 ha  valutato un  totale di 235 pazienti con carcinoma tiroideo a rischio basso-intermedio trattati con iodio radioattivo e divisi in due gruppi:
– Gruppo 1 : comprendeva 187 pazienti sottoposti a ablazione con iodio radioattivo <3 mesi dopo l’intervento chirurgico
– Gruppo 2 :  comprendeva 43 pazienti che lo hanno ricevuto ≥3 mesi dopo l’intervento.
I due gruppi erano simili per quanto riguarda età, sesso, tipo di cancro e stadio del cancro. La risposta alla terapia è stata classificata come eccellente, indeterminata o incompleta (malattia persistente mediante imaging o analisi del sangue). Complessivamente, il 78,1% dei pazienti nel gruppo 1 ha avuto una risposta eccellente rispetto al 62,5% nel gruppo 2. Inoltre, solo il 4,3% dei pazienti nel gruppo 1 ha avuto una risposta incompleta rispetto al 18,8% dei pazienti nel gruppo 2. Questo studio ha rilevato la somministrazione di  di iodio radioattivo entro 3 mesi dopo l’intervento chirurgico ha prodotto esiti migliori rispetto all’aspettativa di> 3 mesi in pazienti con carcinoma tiroideo a rischio basso-intermedio. Questo è utile quando si pianifica il miglior piano di trattamento.

TAKE HOME MESSAGE

La  Terapia di Ablazione del Residuo Tiroideo con Iodio Radioattivo , se indicata, ottiene migliori risultati quando eseguita entro 3 mesi dall’intervento di Tiroidectomia Totale .

 

Per scaricare l’articolo clicca qui

Continue Reading

Responsabile del Servizio di Dietologia e Nutrizione Sportiva del Jmedical a Torino


Il Prof. Fabrizio Angelini è stato nominato Responsabile del Servizio di Dietologia e Nutrizione Sportiva del J Medical a Torino il Centro Medico che sorge all’interno dell’Allianz Stadium .
La nostra Equipe  sta svolgendo la propria attività di Endocrinologia, Nutrzione e Nutrizione Sportiva  in particolare per la Diagnosi e la Terapia delle Malattie della Tiroide e di Diagnosi e Terapia del Sovrappeso della Sindrome Metabolica, del Diabete di tipo II,  della Obesità Sarcopenica, dell’Osteoporosi , della Sarcopenia e della Osteosarcopenia oltre a Piani di Nutrizione Sportiva per ogni Sport con particolare riguardo al Calcio, agli Sport di Endurance Corsa , Ciclismo e Thriathlon , al Tennis , e al  Motociclismo.

Continue Reading