Sovrappeso , Obesità e Rischio di Tumore Tiroideo

L’Obesità e il Cancro della Tiroide sono due patologie in forte aumento e una recente revisone della letteratura ha analizzato 12 620 676 soggetti provenienti da 32 studi osservazionali valutando la possibile correlazione tra le due malattie concludendo che l’obesità era significativamente associata ad un aumento del rischio di cancro alla tiroide indipendentemente dall’età con una maggiore prevalenza delle popolazioni asiatiche rispetto alle popolazioni caucasiche , maggiore nei fumatori rispetto ai non fumatori e questo per i maggiori istotitpi di Tumore Tiroideo quali il Carcinoma Papillare , Follicolare ed Anaplastico mentre la correlazione non è stata evidenziata per il Carcinoma Midollare di non semplice spiegazione .

Continue Reading

Se fai sport e soffri di problemi ai Tendini controlla la tua Tiroide

Gli ormoni tiroidei FT4 e FT3 e TSH hanno un ruolo fondamentale nello sviluppo e metabolismo di molti tessuti e organi  sia nella fase di sviluppo che nel mantenimento di un buon stato di salute del nostro organismo.

L’azione degli ormoni tiroidei si sviluppa tramite la presenza di un loro recettore in molti organi e tessuti e, studi recenti,  hanno dimostrato la presenza di recettori degli ormoni tiroidei (TRs) nei tendini ipotizzando un possibile ruolo della tiroide nella proliferazione e apoptosi (morte cellulare programmata) dei tenociti umani isolati dai tendini.

Continue Reading

Se sei Donna Solo se hai una Diminuzione del Desiderio Sessuale ti serve il Testosterone

Una recente linea guida pubblicata sul JCEM chiarisce allo stato attuale dei dati in letteratura che il Defici di Testosetrone nella donna non va nè diagnosticato nè trattato in quanto una eventuale terapia con testosterone non porta vantaggi significativi allo stato di salute.
Gli autori sconsigliano di fare una diagnosi di sindrome da deficit di androgeni in donne sane, perché secondo
loro non esiste una sindrome ben definita e perché non vi sono dati certi sui livelli di androgeni che possano
correlare con la presenza di sintomi da deficit di testosterone.
download (1)Molte donne che avevano bassi livelli di  testosterone (misurati mediante tecniche più vecchie o nuove) non hanno evidenziato segni o sintomi di deficit
androgenico.

Di conseguenza i medici non possono fare una diagnosi di deficit di androgeni nelle donne.

La terapia sostitutiva con testosterone nelle donne in menopausa potrebbe essere collegata al miglioramento
della funzione sessuale, ma ci sono ancora troppi interrogativi senza risposta per giustificare la prescrizione di
terapia con testosterone in questa condizione.

La terapia con testosterone dovrebbe essere riservata alle donne con riduzione del desiderio sessuale.
In tal caso, è appropriato fare un tentativo con testosterone per 3-6 mesi per vedere se migliora la funzione sessuale.

Non è consigliato l’uso di testosterone per altri tipi di disfunzione sessuale, per la sterilità, né in presenza di disturbi cognitivi, cardiovascolari, metabolici, osteoporosi, né per migliorare il benessere generale.

Attualmente, non c’è sufficiente evidenza che i benefici superino i rischi per la maggior parte delle donne.
Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare la sicurezza a lungo termine della terapia con testosterone nelle donne in post-menopausa.

Continue Reading