Covid 19 e Tiroidite di Hashimoto – Morbo di Basedow

Secondo il CDC ,il Centro Statunitense per il Controllo delle Malattie,   le persone con deficit del Sistema Immunitario (immunodepresse) sono a maggior rischio Malattia Infettiva da COVID-19 per la difficoltà di questi pazienti di opporsi in maniera efficiente alla Malattie Infettive in genere e , in questo Caso al COVID19.

Il Sistema Immunitario è un Sistema Complesso ecco perché sin dall’inizio della vicenda COVID siamo stati contrari alla diffusione di Messaggi sui Social e MassMedia sulla presunta efficacia di  Supplementi  definiti spesso con un sottile “claim pubblicitario” in sottofondo  “stimolanti il sistema immunitario” poichè,  come poi dimostrato, l’evoluzione ad esempio nell’Apparato Respiratorio della Patologia da Covid ha le caratteristiche di una distruzione simile ad una Patologia Autoimmune di lì l’indicazione al Trattamento frutto al momento anche di sperimentazioni di Farmaci usati ad esempio nell’Artrite Reumatoide , duqnue andare a “stimolare” un sistema gia impegnato in una battaglia contro un nemico che non conosce  forse non è opportuno…

Essere affetto da una Malattia Autoimmune che colpisce la Tiroide tipo la Tiroidite di Hashimoto che spesso esita in Ipotirodismo o la Malattia di Basedow che invece esita in Ipertiroidismo  non significa essere automaticamente un paziente immunodepresso e dunque non essere n grado di  reagire ad una malattia infettiva sia essa di natura batteriica , virale o parassitaria .

Allo stato attuale delle conoscenze scientifiche secondo l’American Thyroid Association non vi sono indicazioni al fatto che i pazienti affetti da Malattie Autoimmuni della Tiroide siano maggiormente a rischio di contrarre l’infezione da COVID19  dunque essi dovranno cercare di applicare alcune Regole Basilari di contrasto all’Emergenza COVID19 vale a dire :
  1. Fare regolare  utilizzo quando escono dalle mure domestiche (se in casa c’è una persona infetta anche all’interno delle mura domestiche) di Mascherina, Guanti e Gel Igienizzante 
  2. Tenere una distanza in qualunque luogo frequentato da altre persone di almeno 1,8 mt
  3. Assumere regolarmente la Terapia Ormonale Sostitutiva oppure gli Antitiroidei di Sintesi (Metimazolo-Propiltiuracile) prescritti dall’Endocrinologo 
  4. Cercare di avere una Dieta Equilibrata ricca di frutta e verdura , con il giusto apporto di Proteine , non eccessivamente ricca in Carboidrati “raffinati” e soprattutto cercare di limitare l’assunzione di Alcool onde evitare un sovraccarico epatico e uno stato infiammatorio dell’organismo
  5. Se possibile praticare una regolare attività fisica di intensità non elevata  in quanto tramite la produzione ormonale di Cortisolo (ormone dello stress) essa potrebbe andare a diminuire o addirittura perdere quegli effetti positivi sul Sistema Immunitario ampiamente dimostrati in letteratura 
  6. Continuare  ad assumere e se onsigliati dall’ Endocrinologo Integratori a base di Selenio , Zinco, Vitamina D, Vitamina C ,  Probiotici, Micoterapici ma essere consapevoli che tali Integratori allo stato attuale delle evidenze scientifiche non sono una Terapia per il Covid19  pur se alcuni di essi possono avere un effetto coadiuvante in molte malattie autoimmuni e infettive

You may also like